Navigazione: Politica

1 2


Nel 1991 tramite il Protocollo di Tegucigalpa alcuni Paesi dell’America centrale già precedentemente unitisi nell’Organizzazione degli Stati centro-americani (ODECA), spinti dalla volontà di creare una stretta cooperazione su diverse tematiche tra le diverse Nazioni dell’area, hanno istituito il Sistema dell’integrazione centroamericana (SICA). Ad oggi questa istituzione annovera tra i propri membri il Costa Rica, il Guatemala, l’Honduras, il Nicaragua, Panama, El Salvador, il Belize e la Repubblica Dominicana (che è un membro associato). A questi Paesi si aggiungono gli stati osservatori sia regionali: Argentina, Brasile, Cile, Messico, Perù e Stati Uniti; che extraregionali: Australia, Corea del Sud, Francia, Germania, Italia,…

1 2


Esattamente un anno fa mi confrontavo col filosofo Carlo Sini, eravamo ospiti di una meritoria associazione comasca che presidia il territorio delicatissimo del fine vita. L’argomento era la resilienza, termine modaiolo e antipatico, ricorda i restyling, piuttosto frequenti, che si mettono in atto per abbellire e complicare concetti già noti e alla portata di tutti. Nella fattispecie ‘resilienza’ è la versione sofisticata della meravigliosa ‘forza d’animo’, già abbastanza chiara e certo non bisognosa di reinterpretazioni. Una bella e pacifica serata di civiltà, argomenti a fronte di altri argomenti, nulla che richiamasse il clima dei salotti televisivi, dove il metro spesso…

Continuano i bombardamenti della coalizione internazionale in Iraq contro l’ISIS. In particolare nelle ultime ore i Tornado del Regno Unito hanno attaccato la sede del Daesh a Mosul, nel palazzo dell’ex leader Saddam Hussein. A darne comunicazione proprio il Ministero della Difesa del Regno Unito: «I Tornado hanno partecipato a un importante attacco aereo della coalizione sull’ex palazzo di Saddam a Mosul, usato dal Daesh come base per l’addestramento di terroristi stranieri». Un palazzo usato come base, in particolare dalla mitica ‘Airborne’ durante l’ultima guerra in Iraq dai soldati statunitensi. Ma purtroppo arrivano anche notizie di civili morti durante i bombardamenti della coalizione internazionale. A…

Il Presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato la nomina di un nuovo Ministro dell’Interno e della Giustizia, il General Maggiore Nestor Luis Reverol Torres, già ex direttore dell’Ufficio Nazionale Antidroga (ONA, Oficina Nacional Antidrogas) e Generale Maggiore della Guardia Nazionale. Tuttavia, emerge un problema: proprio il giorno prima, la magistratura statunitense aveva spiccato un mandato d’arresto contro di lui per complicità nel narcotraffico. Nonostante questo, l’opposizione del Venezuela ha eliminato un ostacolo importante nel suo tentativo di spodestare il Presidente Maduro: è infatti riuscita a raccogliere abbastanza firme per terminare la prima fase dell’iter avviato per la convocazione di un referendum per revocare il suo…

1 2


Rio de Janeiro, tra poche ore avrà i riflettori puntati addosso, addosso ad uno Stato fallito, il cui Governatore, Francisco Dornelles, nelle settimane scorse, dichiarando il default, ha avvisato circa rischio di un «totale collasso della pubblica sicurezza, della sanità, dell’istruzione, della mobilità e della gestione ambientale». Ne è passata d’acqua, nella Baia di Guanabara, da quando, nel 2009, Rio de Janeiro fu scelta per ospitare le Olimpiadi e le Paralimpiadi 2016. Domani 5 agosto 2016 la ‘cidade maravilhosa’, con i suoi ammalianti colli e le sue spaventose diseguaglianze sociali, ospiterà la cerimonia di apertura dei Giochi, coronando un sogno…

Il Ministero della Difesa cinese ha espresso, martedì scorso, una forte opposizione al Libro Bianco del Giappone sulla Difesa 2016, definendo il documento annuale ostile alle forze militari cinese e ingannevole per la comunità internazionale. «Il Libro Bianco emesso il 2 agosto, pieno di espressioni banali, distorce il giustificato e ragionevole lavoro della difesa cinese, accentuando i problemi nel Mar Cinese Meridionale e il Mar Cinese Orientale», ha dichiarato il portavoce del Ministero della Difesa, Wu Qian, in un comunicato. Ha anche aggiunto che il Libro sia «Pieno di ostilità verso l’esercito cinese, che suscita problemi tra la Cina e i suoi vicini, e cerca di…

Cina, Iran, Pakistan. Ai piedi del podio l’Arabia Saudita, poi Iraq. Quindi gli Stati Uniti seguiti dall’Indonesia. In attesa dei XXXI Giochi Olimpici di Rio de Janeiro, sale l’asticella delle esecuzioni capitali nel 2015. ‘Olimpiadi della morte’, che hanno visto nell’anno trascorso almeno 4.040 esecuzioni: erano state almeno 3.576 nel 2014, almeno 5.735 nel 2008. Il significativo aumento  nel 2015 rispetto al 2014 si spiega soprattutto con l’incremento registrato in Iran, Pakistan e Arabia Saudita. I Paesi che le hanno effettuate sono stati 25. Erano 22 del 2014, erano stati 26 nel 2008. Il Rapporto 2016 su ‘La pena di…

Il centro. Gli esponenti della politica italiana tornano a condannare il femminicidio, dopo la barbare uccisioni, in meno di 24 ore, di due donne vittime di ‘amori sbagliati’. Nel cerchio. Nomine Rai, ddl Editoria, Veneto Banca e la spinosa questione libica. Boldrini ammonisce, Cicchito predilige il carcere a vita Vania Vannucchi e Letizia Lentini nomi che, nelle ultime ore, rimbalzavano da un telegiornale all’altro. Due vite spezzate che si aggiungono alla lunga lista dei femminicidi, frutto di un amore violento a cui non hanno trovato scampo. A parlare di loro è il Presidente della Camera Laura Boldrini, da sempre in…

1 2


Libia: secondo giorno di bombardamenti Usa su Sirte. Su richiesta d’intervento del governo di unità nazionale di Tripoli, il presidente Barack Obama ha autorizzato la missione per 30 giorni. Mosca e il parlamento libico di Tobruk (non riconosciuto) considerano illegittimi i raid in assenza una risoluzione dell’Onu. Sempre tesa la situazione a  gruppo Stato Islamico ha fatto esplodere a Bengasi un’autobomba che ha ucciso 22 persone. L’Italia acconsentirà all’uso delle basi militari, se richieste dagli Stati Uniti, ha detto la ministra della difesa Roberta Pinotti, rispondendo a un’interrogazione parlamentare alla camera. «Il governo ritiene che la lotta contro l’Isis in…

1 2


L’estate 2016 si presenta purtroppo ricca di attentati e azioni militari a pochi chilometri da casa nostra. Inutile qui ripercorrere anche i più recenti attacchi sul suolo europeo da Nizza ad Ansbach passando per le chiese francesi e i treni tedeschi per poi ricordare alcune capitali europee trasformate in teatri bellici. Questi attacchi, e quelli che sicuramente seguiranno, sono il frutto dell’instabilità che circonda l’Europa. Da diversi anni il Mediterraneo sta ormai conoscendo una stagione di instabilità e guerra diffusa che continuerà di certo per molto tempo. Questi conflitti hanno forme diverse dalle tradizionali guerre fra stati, ma ne condividono…