O Ooooo, Renzi

renzi-dc-2

Gli spalti da cui si leva l‘ O Ooooo, O Ooooo. O Ooooo, O Ooooo… dei supporters del taumaturgo di Firenze sono sempre più affollati. Ormai solo posti in piedi (e stretti).

Anche i prudentemente indecisi sino a pochi giorni fa, sono oradefinitivamenteconquistati dal trionfo al Senato. Ché tale è stato: dopo l’omicidio Letta ed il successo elettorale delListone’ Nazionale del 1924 (pardon, 2014), l’aver fatto di quell’Aula sorda e grigia un bivacco di manipoli rappresenta il terzo, e decisivo, momento fondativo. Si segnalano, ovviamente, i giornalisti specializzati in servo encomio e codardo oltraggio, che al momento si scatenano nel primo, pronti a riconsiderare l’intera vicenda nel caso finisse male.

André Gide conclude I sotterranei del Vaticano con un accadimento, non rivelato, che fa riconsiderare tutto in maniera diversa. Nel nostro caso invece lo sappiamo: l’aver perso, non i motivi per cui eventualmente perdesse la sua scommessa. Analizzare fin da ora fatti, aderenza delle parole alla realtà, possibilità e conseguenze effettive, no. Non sta bene.

O Ooooo, O Ooooo. O Ooooo, O Ooooo…

 

italia