Obama: scambi informazioni anti-Daesh con Francia

Il Presidente degli Stati Uniti, pur rimanendo fedele agli accordi presi nel corso del summit tenutosi a Vienna sulla guerra in Siria, sostiene che l’unico modo per raggiungere la risoluzione del conflitto è quello di concordare un ‘cessate il fuoco’. Barack Obama ha detto, che all’ISIL non deve essere data la possibilità di dividere i Paesi che hanno sposato la campagna di contrasto anti-Daesh, perché è così che i gruppi terroristici raggiungerebbero i loro obiettivi. Parlando ad una conferenza stampa congiunta con il presidente francese Hollande, Obama ha detto che si è stabilita una convergenza sullo scambio di informative di Intelligence e di avere informazioni anti-Daesh, e sulla intensificazione del coordinamento tra Paesi per sconfiggere Daesh, gruppo che rappresenta una grave minaccia per tutti. Il Presidente americano  ha aggiunto che la Russia potrebbe svolgere un ruolo più costruttivo. Per Obama, gli attuali attacchi aerei russi in Siria non fanno altro che rafforzare il presidente siriano Assad, distruggendo le forze di opposizione moderate. Anche la Francia si è mostrata disponibile a collaborare con la Russia, a patto che il suo governo decida di concentrare i suoi sforzi contro i veri gruppi terroristici.

(tratto dal canale ‘Youtube’ di ‘PressTV News Videos’)

 

Assad