Rialzi FED e mercato del prezzo del petrolio

Il petrolio resta ancora debole con il Wti sotto i 35 dollari al barile e il Brent a 37. Ma la notizia è che i prezzi del petrolio resteranno sotto quota 100 dollari al barile anche nel lungo termine. A dirlo è l’Opec, che stima inoltre una ripresa della domanda superiore alle attuali previsioni. Per il World Oil Outlook, che sarà pubblicato il 23 dicembre, l’organizzazione dei Paesi esportatori prevede che il petrolio si attesterà a oltre 70 dollari nel 2020 e a 95 nel 2040.

Intanto nell’odierno programma mattutinoMorning Must Read‘ dell’emittente televisiva ‘Bloomberg’ , Tom Keene e Will Kennedy hanno esaminato l’effetto del primo aumento dei tassi della Federal Reserve, ripercorrendo quasi un decennio dell’andamento del mercato del prezzo del petrolio. Hanno parlato insieme a due esperti del settore Andrew Robertson, presidente e chief executive officer di ‘BBDO Worldwide‘, e Mike Dolan, chief executive officer di ‘Bicardi Ltd‘.

(tratto dal sito internet del programma di ‘Bloomberg’)

 

economia